il nostro canale youtube

.

social

RIVOLUZIONE PARCHEGGI AREA COGNE, GARANTIRE IL BILANCIAMENTO TRA ZONE BIANCHE ED A PAGAMENTO.

E’ notizia di questi giorni la riorganizzazione dei parcheggi nell’area cogne, che, a quanto pare, renderà  a pagamento un’intera area esterna al centro cittadino.  Infatti oltre al pluriplano, da quanto trapelato, saranno a pagamento anche il parcheggio della  Pila S.p.A. e dell’ipermercato Cidac.

Il CODACONS si dichiara notevolmente perplesso in merito alla suddetta scelta, soprattutto tenendo conto del fatto che in quella zona non esiste certo “un’emergenza parcheggio”. A gravare ancora di più su questa scelta è il fatto che l’unico modo per raggiungere il centro di Aosta è utilizzare il sottopasso della stazione che, come più volte evidenziato, manifesta rilevanti problemi. Chi ha la sfortuna di utilizzarlo quotidianamente sa bene che è inutilizzabile da disabili, da mamme con le carrozzine o biciclette, ed alla prima pioggia diventa una piscina. Una situazione che, nella migliori delle ipotesi, permarrà  fino alla ristrutturazione della stazione prevista nel 2020.

In aggiunta al danno già citato, per la cittadinanza c’è la beffa di avere ampie aree della zona ad esclusiva disposizione dei soli impiegati regionali, che saranno gli unici a godere del lusso di parcheggiare gratuitamente sia lungo la strada che costeggia la ferrovia, sia all’interno della vecchia area Cogne, dove giornalmente  è possibile notare un parcheggio pressoché vuoto.

Infine è al vaglio della nostra associazione la presentazione di un esposto, volto a valutare il rispetto  di quanto stabilito dalla circolare (prot. N° 1712 del 30.03.2012) del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti e da una recente sentenza della corte costituzionale che ha previsto la necessità di contemperare la presenza di zone a pagamento e zone bianche che devono essere adiacenti ai  parcheggi a pagamento.

FacebookTwitterGoogle+LinkedInCondividi

Leave a Reply