—-

settembre: 2016
L M M G V S D
« ago    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

social

Listagem dos Vídeos

Não existe nenhum vídeo cadastrado...

COMUNE DI AOSTA: 90 MILA EURO DI CONSULENZA PER MONITORARE L’ATTIVITA’ DI IGIENE PUBBLICA. E LE TASSE SALGONO. PARTECIPA ALLA NOSTRA CAMPAGNA #BASTASPRECOVDA

Igiene urbana del Comune di  Aosta:  nel 2017 aumenteranno le consulenze esterne. La giunta comunale decide nuove spese ed i cittadini sono costretti a pagare. Per il Codacons VdA si potrebbero  risparmiare oltre 150 mila Euro sui 270 mila Euro preventivati dalla Giunta comunale.

Il Codacons VdA,  su segnalazione di alcuni cittadini, ha analizzato il contratto di igiene urbana stipulato dal Comune di Aosta che comprende anche la raccolta rifiuti e lo spazzamento delle strade comunali che andrà in scadenza ad Agosto 2019. Il costo annuo a carico dei cittadini supera 6,5 milioni di Euro e mediamente ogni nucleo familiare spende oltre 280 Euro annue (dati in costante aumento).

Il Comune di Aosta adottando la delibera di giunta  n. 83/2016  (consultabile sul sito del Comune di Aosta voce “Atti amministrativi”) ritiene di affidare ad un professionista (consulente esterno) l’attività di controllo e monitoraggio del contratto di igiene urbana con una spesa media annua di 90 mila a totale carico dei cittadini di Aosta.

Il Codacons VdA ha richiesto di limitare la spesa monitorando un solo anno (dal 1 gennaio 2018 al 1 gennaio 2019) con diminuzione dei costi  da parte dei cittadini ed ha richiesto di utilizzare per il controllo e il monitoraggio il personale comunale ivi preposto. La Giunta comunale potrebbe accogliere la richiesta spostando la data di avvio della consulenza.

Invitiamo i cittadini a contattare gli Uffici  del Sindaco Centoz e dell’Assessore Donzel manifestando il proprio dissenso in merito alla delibera di giunta adottata (n. 83/2016) che pone a  carico dei cittadini ulteriori costi, oppure, ad inviare una mail al Sindaco Fulvio Centoz  F.centoz@comune.aosta.it  e per conoscenza a info@codaconsvda.it  riportando la seguente frase:

”Chiedo il ritiro della delibera di Giunta n. 83/2016 e di porre l’onere finanziario previsto a carico dei componenti della Giunta Comunale e non dei cittadini.”

Per saperne di più. Ecco la nota inviata al Comune di Aosta in data 29 agosto 2016.

Spett.le Comune di Aosta

Ai componenti dell’Osservatorio
comunale sui rifiuti del Comune di Aosta

Alle associazioni ambientaliste e
dei consumatori della Valle d’Aosta

Oggetto: Delibera Giunta comunale n. 83 del 30/06/2016 – Nomina direttore di esecuzione del contratto igiene urbana (1/09/2013 al 31/08/2019) per un costo annuo pari a Euro 90.000 a carico dei cittadini di Aosta – Richiesta di nuove misure per migliorare in ambito comunale la gestione dell’igiene urbana.

Facendo seguito alla nota del 15 luglio 2016 con cui si richiedeva l’accesso alla documentazione allegata alla delibera di Giunta comunale n. 83 del 30/06/2016, il Codacons Valle d’Aosta esprime parere negativo in merito alla attivazione immediata della nuova figura di “direttore di esecuzione del contratto di igiene urbana comunale”.
Si richiede, pertanto, di posticipare l’eventuale adozione di tale figura nell’ultimo periodo di attività del contratto che scade ad Agosto 2019 remunerando il professionista per una annualità (Gennaio 2018 – Gennaio 2019), in modo da poter acquisire suggerimenti utili per inserire modifiche al bando del nuovo contratto di igiene urbana che riguarderà il periodo settembre 2019 – settembre 2024 con risparmi per i cittadini di oltre 150.000 Euro. Si ritiene, inoltre, che molti controlli di regolarità del servizio nei confronti del soggetto gestore possono essere svolti dal personale dipendente del Comune. Ad oggi non è stato possibile visionare il piano dei controlli al soggetto gestore di igiene urbana. Nella seconda seduta dell’Osservatorio comunale sui rifiuti è stata presentata la relazione sui controlli su un campione di utenti del servizio (utenze condominiali: esaminato un campione di 400 su un totale di 1100) con notevoli difformità per la raccolta dell’organico, del multimateriale, dell’indifferenziato e del vetro. In allegato alla presente si riporta una locandina in corso di distribuzione da parte del Codacons VdA ai propri associati per ricordare alcune regole per una corretta raccolta dei materiali. Si invita l’Amministrazione a farla propria ed a veicolarla integrandola con altre informazioni utili a tutti gli utenti (domestici, commerciali, ecc) che ammontano a circa 22.000.

Si elencano alcuni punti meritevoli di approfondimento da parte di codesta Amministrazione comunale:

• A settembre 2016, ad oltre un anno dall’attivazione della raccolta dell’organico, non risulta disponibile il cronoprogramma per attivazione della tariffazione puntuale e delle relative modalità di svolgimento. Si segnala che in altri comuni (per esempio Parma) in un anno è stata raggiunta una percentuale di differenziata superiore al 74%. Si chiede di introdurre incentivazioni e premi sia al personale, sia al soggetto gestore, in caso di miglioramenti in punti percentuali della raccolta differenziata.

• Non risulta attivato un sistema sanzionatorio efficace per far pagare di più chi non differenzia correttamente. Non risultano coinvolti, nei controlli sulla raccolta differenziata o sul corretto svolgimento dei servizi da parte del soggetto gestore, cittadini o associazioni operanti nel settore ambientale, anche mediante l’attivazione dell’ audit civico per i servizi di igiene urbana.

• Il personale comunale in servizio nel settore Ambiente non ha mai acquisito la qualifica di “ispettore ambientale” e, pertanto, ad oggi, non risultano emesse sanzioni nei confronti di utenti che hanno commesso varie irregolarità.

• Obiettivo riduzione rifiuti indifferenziati prodotti: l’obiettivo di arrivare a produrre meno di 100 kg pro-capite annuo va perseguito. Si chiede di pubblicare mensilmente e rendere partecipe la popolazione in merito all’andamento del dato pro capite annuo su base mensile.

• Si richiede di valutare l’adozione di una delibera “verso rifiuti zero” già adottata da parte di altri comuni “virtuosi”.

Il Codacons VdA
Aosta – Via Gorret 29
Tel 0165238126

FacebookTwitterGoogle+LinkedInCondividi

NASCE IL PRIMO “SPORTELLO DI QUALITA’” DEI CONSUMATORI VALDOSTANO

Il Codacons della Valle d’Aosta  e Assoutenti  nazionale hanno firmato il protocollo d’intesa per  lo sportello di qualità della Rete Consumatori Italia, distribuito sul territorio nazionale per aiutare il consumatore a risolvere le controversie in materia di consumo. Lo sportello, che è già attivo nella nostra regione, vede come caratteristica fondante la presenza della Carta dei servizi  con la quale si vuole rendere trasparenti gli standard  e gli impegni che le associazioni  aderenti alla Rete hanno deciso di assumere  nei confronti del consumatore-utente che abbia bisogno di aiuto.  In particolare, la Carta riguarderà le attività di informazione e di assistenza nella gestione delle controversie di consumo, nei reclami e nelle ADR(Alternative DisputeResolution). Avviato grazie al finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico, la Carta dei servizi fa parte del progetto “Rete Consumatori Italia : scopri la giustizia rapida ed economica”. ulteriore riconoscimento all’organizzazione valdostana dei consumatori per la qualità dei servizi nel tempo sviluppato e dell’alto numero di risultati positivi raggiunti nelle controversie a favore dei consumatori utenti.

Lo sportello Codacons di Aosta  per i servizi  di rete  conferma  l’orario di apertura  consueto  dal Lunedi al Venerdi  orario d’ufficio :09,00-12,30 – 14,30-18,30.

 

ONLINE IL SESTO NUMERO DEL GAZZETTINO DEL CODACONS

E’ online il quinto numero del gazzettivo del codacons . Potrete leggere appuntamenti, approfondimenti su normative, e problematiche locali.

Potete scaricarlo cliccando al seguente link:GAZZETTINO n.6

 

Corso di formazione per amministratore di Condominio e corso di aggiornamento

Il Codacons Valle D’Aosta in collaborazione con ISA Formazione  ha in programma un corso di formazione per amministratori di condominio oltre che un corso di aggiornamento per gli amministratori.

 

I corsi avranno inizio alla fine del mese di settembre 2016 ed avranno una durata di 80 ore (di cui 15 di verifica) per il corso di formazione per amministratori di condominio e di 16 ore per il corso di aggiornamento.

 

Le lezioni si articoleranno per quanto concerne il corso di formazione per amministratore in 20 incontri, per quanto attiene il corso di aggiornamento in 4 incontri, due volte a settimana della durata di 4 ore ciascuno, dalle 17.30 alle 21.30 presso la sede di ISA Formazione in Reg. Borgnalle n. 12 ad Aosta.

 

La frequenza è obbligatoria. Frequenza minima di 72 ore su complessive 80 per il corso di formazione per amministratori di condominio e di 15 ore su complessive 16 per il corso di aggiornamento.

 

Obiettivo:

Il corso di abilitazione alla professione di amministratore tratterà il ruolo dell’amministratore, il regolamento condominiale e le tabelle millesimali, la tenuta della contabilità condominiale, i risvolti legali, la gestione dei conflitti, la sicurezza negli edifici, gli aspetti urbanistici ed edilizi.

Il corso di aggiornamento tratterà le ultime novità inerenti questa materia in continua evoluzione.

 

Destinatari:

Il corso di formazione per amministratori di condominio è destinato a tutti professionisti del settore ed in ogni caso a chiunque voglia intraprendere l’attività di amministratore o per chi già svolge tale attività e necessita dell’abilitazione richiesta per legge.

Il corso di aggiornamento è, invece, destinato a chi già in possesso dell’attestato di formazione è obbligato alle ore di accreditamento.

 

Costo del corso:

Il costo del corso è di Euro 590 IVA esclusa con un minimo di 15 partecipanti per il corso di formazione per amministratori di condominio;

Il costo è, invece, di Euro 145 IVA esclusa per il corso di aggiornamento con un minimo di 15 partecipanti.

 

Docenti:

sono stati selezionati per la tenuta del corso docenti di alto livello con specifiche competenze in materia legale, commerciale, tecnica ed informatica. 

 

Al termine del Corso sarà rilasciato l’attestato abilitante allo svolgimento dell’attività di amministratore condominiale ai sensi della Legge n. 220/2012 e del D.M. n. 140/2014.

 

L’entrata in vigore della legge 220/2012 e del D.M. 140/2014 ha definitivamente normato la figura dell’amministratore di condominio dettagliando il percorso formativo per poter affrontare seriamente tale attività e per potersi efficacemente aggiornare.

Il ruolo dell’amministratore di condominio richiede, infatti, una molteplicità di conoscenze che comprendono vari ambiti di competenza.

potete scaricare il modulo delle lezioni al seguente link: PROGRAMMA corso amministratori

ENTRO IL 30 GIUGNO LE DOMANDE PER IL BANDO DEL SERVIZIO CIVILE 2016

OGGETTO:  Bando del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale per la selezione di volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale (scadenza: 30/06/2016 ore 14.00) : Valle d’Aosta 

 

Chi può partecipare?

Possono presentare domanda tutti coloro che hanno compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno d’età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda e che siano in possesso dei requisiti indicati dal bando.

 

Modalità di invio delle domande?

La domanda di partecipazione deve pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 30 giugno 2016. Si precisa non fa fede il timbro postale

Le domande  devono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:

  • Posta elettronica certificata (PEC) di cui il candidato deve essere il titolare avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf. La domanda inviata tramite PEC dovrà indicare come oggetto della mail “Domanda di partecipazione Bando Servizio Civile 2016”. Si prega di inviare tutto il materiale allegato in un unico file; Indirizzi PEC di riferimento: ufficiolegalecodacons@pec.codacons.org, codacons.vda@pec.it
  • a mezzo raccomandata A/R; Indirizzi di riferimento: c/o CODACONS: Codacons VDA, Via Abbé Gorret n. 29
  • a mano; Indirizzi di riferimento: c/o CODACONS: Codacons VDA, Via Abbé Gorret n. 29

 

E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile Nazionale. La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nei bandi innanzi citati.

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet:

http://www.serviziocivile.gov.it/media/606971/Bando-Nazionale-2016.pdf

www.serviziocivile.gov.it

o contattare il Codacons a:

tel. 06.3728667 e-mail f.marchetti@codacons.org

La Posta “concilia” e rimborsa il disguido subito dal cliente, grazie alla collaborazione e l’assistenza con il Codacons della Valle d’Aosta.

Un servizio utile ma ancora poco conosciuto quello che Poste Italiane mette a disposizione dei propri clienti grazie alla collaborazione con il Codacons della Valle d’Aosta.

 

Un’opportunità, ad esempio, di cui ha usufruito gratuitamente un cittadino che aveva spedito un Pacco Celere 3 assicurato destinato a Fiano Romano. Il pacco, che conteneva un telefono cellulare, era giunto manomesso. Il cittadino aveva quindi inoltrato reclamo per il rimborso del valore assicurato. L’assistenza Clienti di Poste italiane aveva però rifiutato il rimborso poiché la manomissione non era stata denunciata all’atto del ritiro.

 

Il cittadino si è pertanto rivolto al Codacons della Valle d’Aosta che lo ha consigliato di presentare domanda di conciliazione. Grazie all’associazione dei consumatori il reclamante ha infine ottenuto un indennizzo di 550 euro pari all’effettivo valore del pacco.

 

Si può ricorrere alla procedura di Conciliazione per controversie fino a 600 euro che riguardano Posta Celere, Posta Assicurata, Posta Raccomandata, Telegramma, Fax, Pacco ordinario e Pacco celere. La domanda di Conciliazione può essere presentata solo se è già stato effettuato reclamo e la risposta di Poste Italiane sia stata ritenuta insoddisfacente.

 

Il modulo per la domanda di conciliazione è disponibile presso l’associazione consumatori Codacons VdA in via Abbé Gorret, 29, oltre che presso gli uffici postali.

 

Assemblea regionale CODACONS Valle D’Aosta 2016

Tutti i soci Codacons Valled’Aosta in regola con il tesseramento 2016 sono invitati a partecipare alle votazioni per il rinnovo del Comitato direttivo per il triennio 2016/2019 . Le elezioni si terranno presso la sede sociale di Aosta in rue Abbe’ Gorret n.27 LUNEDI 16 MAGGIO 2016 a partire dalle ore 09,00 e si avrà la possibilità di votare fino alle ore 19,00. Nella impossibilità di partecipare direttamente si ha la facoltà di delegare il voto ad altro socio in regola con l’iscrizione.  Ogni ulteriore informazione inerente le votazioni può essere fornita dalla segreteria del Codacons VdA telefonando al n.0165238126 oppure all’indirizzo e-mail : info@codaconsvda.it

incontro bonus energia e gas il 12 Maggio

Il giorno 12 Maggio 2016 alle ore 17.30, presso la sala convegni della BCC Valdostana in Via Garibaldi ad Aosta, si terrà un convegno formativo sulle modalità di accesso al bonus energia e gas.  L’evento è  promosso dal Codacons vda e da Federconsumatori.
E’ preferibile ricevere un Vostro seguito per una conferma.
Ringraziando anticipatamente per il Vostro interessamento, porgiamo distinti saluti.

Codacons VDA

AGENZIA ENTRATE – CODACONS VDA CONTRARIO ALLA CHIUSURA UFFICIO TERRITORIALE DI CHATILLON

Il Codacons Valle d’Aosta ha richiesto al Presidente della Giunta, in qualità di Prefetto, di attivare un tavolo di confronto per garantire un presidio dell’Agenzia delle Entrate in bassa Valle, che possa offrire assistenza ai cittadini ivi residenti.

Per il Codacons Valle d’Aosta la norma di contenimento delle spese sostenute dagli enti pubblici (Decreto legge 66/2014) non chiede la chiusura degli uffici territoriali presenti sul territorio regionale, ma un risparmio della categoria complessiva “affitti passivi”, risparmio tra l’altro ottenuto a livello valdostano con l’accorpamento degli uffici presso la ex Caserma Mottino, ubicata in via Monte Vodice ad Aosta. In considerazione, anche, della modesta somma annua relativa alla locazione pagata al Comune di Chatillon si chiede di voler riconsiderare tale intendimento.

Il Codacons Valle d’Aosta è disponibile a partecipare a un incontro con la Presidenza della Giunta onde poter avanzare alcune proposte alternative.

LA CHAMBRE ORGANIZZA UNO SPETTACOLO TEATRALE SULLA CONTRAFFAZIONE

La Chambre Valdôtaine ha organizzato nell’ambito del ‘Progetto Legalità 2.0: per un’economia e una cultura della legalità’ uno spettacolo teatrale, dal titolo “Tutto quello che sto per dirvi è falso“, che si terrà venerdì 20 maggio 2016 alle ore 21 presso il teatro Giacosa di Aosta (ingresso libero).

Con ”Tutto quello che sto per dirvi è falso” il teatro civile e d’informazione indaga per la prima volta il business della contraffazione a 360 gradi, gli ambiti in cui il “falso” prospera (agroalimentare, moda, farmaceutica, meccanica, audio/video ecc.) e assicura utili alle mafie che lo gestiscono. In un palcoscenico trasformato in magazzino merci, l’attrice Tiziana Di Masi alterna racconto e interazione con il pubblico nella costruzione di un appassionante show multimediale, andato in scena in tutta Italia.

 

Si prega quindi di voler dare il massimo risalto all’iniziativa ai vostri iscritti trasmettendo loro l’invito che si acclude alla presente e-mail.
Ringraziando per la collaborazione e restando a disposizione per eventuali chiarimenti, si porgono cordiali saluti.
Maria Angela Buffa