il nostro canale youtube

.

social

Esito selezioni servizio civile

In allegato il risultato delle selezioni del servizio civile sia Regionale che Nazionale.

 

servizio civile regionale

servizio civile nazionale

FacebookTwitterGoogle+LinkedInCondividi

PROSSIMI EVENTI CONSIGLIATI DAL CODACONS

Siamo lieti di informavi dei prossimi appuntamenti organizzati dal circolo Carpiniello:

– il 19 novembre ore 11,00 presso la Cittadella dei Giovani- Concerti aperitivo con musiche di Mozart ( ingresso libero)

– il 22 novembre ore 17,30 presso lo Store di Valgrisa conferenza del dott.Fabio Truc La curcumina tra mito e reltà. Prenotazione d’obbligo.

– il 23 novembre alle 21,00 presso la sala del CSV una bella serata conferenza con proiezioni di foto del prof. Alessandro Celi (ingresso libero). “Le caserme di Aosta”

– il 26 novembre giornata molto ricca di iniziative:

  – ore 11,00 presso la Cittadella dei Giovani- Concerti aperitivo con musiche di Rachmaninov ( ingresso libero)

– ore 15,00  presso la cantiSPES Speranza Sapere per essere salvato.  Un progetto di collaborazione tra la Valle d’Aosta E la Guinea Conakry. Questa conferenza è organizzata dall”Associazione Culturalmente che ci ha gentilmente invitati

– ore 16,00 per chi ama la danza classica, presso il théatre de la Ville di Via Xavier de Maistre 21, in diretta dal Bolshoi “La bisbetica domata”.

 

 

cittadella 001 (2)NICOLA

ONLINE IL DODICESIMO NUMERO DEL GAZZETTINO DEL CODACONS.

E’ possibile scaricare il dodicesimo numero del gazzettino del codacons al seguente link:

http://www.codacons.vda.it/test//GAZZETTINO-12-.pdf

In questo numero:

  • nuove convenzioni;
  • il caso Ryanair;
  • Le regole da seguire nell’acquisto dei giocattoli e tante altre notizie.

Buona lettura.

 

Codacons valle d’Aosta.

IL CODACONS IN COLLABORAZIONE CON IL CIRCOLO CULTURALE RICREATIVO PRESIDE ANGELO CARPINELLO VI INVITA ALLA FIERA DEL TARTUFO DI ALBA

ALBA 87° FIERA DEL

TARTUFO BIANCO D’ALBA

15 OTTOBRE

Incontro dei Signori Partecipanti ad Aosta nei seguenti punti d’incontro:

 

AOSTA                         Fronte Valair                          ore 06.30

CHATILLON                 Rotonda                                  ore 06.50

VERRES                       Pensilina                                 ore 07.00

PONT-ST-MARTIN      Banca Sella                            ore 07:10

IVREA                          Casello autostradale              ore 07:20

 

partenza con pullman Gran Turismo VITA SPA per Alba. Sosta per il carico a Arrivo ad Alba e tempo a disposizione per una passeggiata in questa magnifica cittadina dove in Via Maestra, luogo di passeggio e commerci, botteghe di tartufi, pasticcerie ed enoteche si può visitare il mercato del tartufo dove far anche buoni acquisti. Trasferimento in ristorante e pranzo con menu tipico e bevande incluse. Nel pomeriggio partenza per il rientro a casa.

 

PROGRAMMA

– Ore 9,30 visita Alba sotterranea (supplemento € 10,00 prenotazione obbligatoria al momento dell’iscrizione)

– Ore 11,00 Chiesa S.Giuseppe concerto Ensemble Musica Chiara. Sandra Foschiatto soprano; Martin Rosso corno, Andrea Maggiora pianoforte. Musiche di Strauss, Britten Beethoven, Tosti, Schubert.

PRANZO

– Ore 14,00 “Il borgo si rievoca” con attività e scene di vita quotidiana antica, usanze e mestieri per raccontare il medioevo.

–  Visita ai mercati e rientro in Valle.

 

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

            € 70.00 (minimo 30 partecipanti)

 

La quota comprende:

  • pullman Gran Turismo VITA SPA a disposizione per l’intera giornata
  • assicurazione responsabilità civile
  • biglietto di ingresso al Mercato del tartufo
  • pranzo in ristorante tipico con bevande incluse (tartufo fresco escluso da pagare in loco)
  • assistenza VITA TOURS

RIVOLUZIONE PARCHEGGI AREA COGNE, GARANTIRE IL BILANCIAMENTO TRA ZONE BIANCHE ED A PAGAMENTO.

E’ notizia di questi giorni la riorganizzazione dei parcheggi nell’area cogne, che, a quanto pare, renderà  a pagamento un’intera area esterna al centro cittadino.  Infatti oltre al pluriplano, da quanto trapelato, saranno a pagamento anche il parcheggio della  Pila S.p.A. e dell’ipermercato Cidac.

Il CODACONS si dichiara notevolmente perplesso in merito alla suddetta scelta, soprattutto tenendo conto del fatto che in quella zona non esiste certo “un’emergenza parcheggio”. A gravare ancora di più su questa scelta è il fatto che l’unico modo per raggiungere il centro di Aosta è utilizzare il sottopasso della stazione che, come più volte evidenziato, manifesta rilevanti problemi. Chi ha la sfortuna di utilizzarlo quotidianamente sa bene che è inutilizzabile da disabili, da mamme con le carrozzine o biciclette, ed alla prima pioggia diventa una piscina. Una situazione che, nella migliori delle ipotesi, permarrà  fino alla ristrutturazione della stazione prevista nel 2020.

In aggiunta al danno già citato, per la cittadinanza c’è la beffa di avere ampie aree della zona ad esclusiva disposizione dei soli impiegati regionali, che saranno gli unici a godere del lusso di parcheggiare gratuitamente sia lungo la strada che costeggia la ferrovia, sia all’interno della vecchia area Cogne, dove giornalmente  è possibile notare un parcheggio pressoché vuoto.

Infine è al vaglio della nostra associazione la presentazione di un esposto, volto a valutare il rispetto  di quanto stabilito dalla circolare (prot. N° 1712 del 30.03.2012) del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti e da una recente sentenza della corte costituzionale che ha previsto la necessità di contemperare la presenza di zone a pagamento e zone bianche che devono essere adiacenti ai  parcheggi a pagamento.

Online l’undicesimo numero del Gazzettino del codacons.

E’ possibile scaricare l’undecismo numero del gazzettino del codacons al seguente link: GAZZETTINO n.11

Buona lettura.

AL VIA LE SELEZIONI PER IL SERVIZIO CIVILE REGIONALE. ISCRIZIONI ENTRO IL 10 OTTOBRE.

È indetto un bando per la selezione di 34 volontari, da avviare al servizio nell’anno 2017 nei progetti di servizio civile  approvati dalla Regione autonoma Valle d’Aosta. La durata del servizio è di dodici mesi. Ai volontari in servizio civile spetta un’indennità mensile di 433,80 euro pagata, a partire dalla fine del 3° mese. A discrezione dell’ente accogliente i giovani possono usufruire di vitto e alloggio. Non è possibile interrompere il servizio prima del completamento del 3° mese di svolgimento dello stesso. L’interruzione prima della scadenza sopra indicata, senza giustificato motivo, prevede la decadenza del diritto di fruizione dei benefici eventualmente previsti dallo specifico progetto.

L’obiettivo del progetto è quello di formare i giovani volontari attraverso la conoscenza del consumerismo, in particolar modo con lo studio e l’analisi delle attività legate al consumo dei beni, servizi e dei bisogni, diritti e interessi diffusi dei consumatori che consentirà loro di svolgere attività informativa su specifiche arre di interesse collettivo.

Posti: 2

Giorni di servizio a settimana: 5 giorni

Monte ore annuo di servizio: 1400 ore.

La domanda di partecipazione, indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto, deve essere consegnata entro e non oltre le ore 14:00 del giorno 10 ottobre 2017. Le domande pervenute oltre il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

Possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età.

Per maggiori informazioni è scaricabile al seguente link il bando completo: bando

Per maggiori informazioni  è possibile contattare la nostra sede al numero 0165238126 o scrivere all’indirizzo email info@codaconsvda.it

 

BOLLETE OGNI 28 GIORNI? LE COMPAGNIE TELEFONICHE IGNORANO LE DELIBERE AGCOM

(dal Nazionale) La fatturazione a 28 giorni (anziché a cadenza mensile) rappresenta una delle problematiche più inaccettabili, e indigeste, per i cittadini. Gli operatori telefonici hanno cominciato a introdurre la fatturazione a 28 giorni già nel corso del 2015, ma neanche le sanzioni comminate dall’Antitrust alle 3 principali compagnie attive nel mercato italiano sono bastate: peccato che in questo modo i mesi diventino 13, e così crescano a dismisura i costi per i cittadini/utenti.

A mettere un punto ci ha pensato l’Agcom, che con la delibera 121/17/CONS ha stabilito la fatturazione mensile sui contratti di telefonia fissa, Adsl e fibra, vietando quella a 28 giorni: all’interno della pronuncia, si legge infatti che “Si ritiene opportuno, confermando anche in questo caso l’opzione sottoposta a consultazione pubblica, prevedere un parametro temporale certo per il rinnovo delle offerte/fatturazione, che renda effettiva la libertà di scelta degli utenti e consenta anche un agevole controllo dei consumi e della spesa, individuato su base mensile o suoi multipli”. La delibera incide anche sulle offerte ibride (fisse-mobili).

Le ragioni dell’Agcom sono basate innanzitutto sull’evidenza: questa modifica contrattuale, applicata nei confronti di tutti gli utenti, equivale a un rincaro di circa l’8,6 per cento dei prezzi annuali. In questo modo, come ovvio, si va a ledere la trasparenza delle tariffe: principio cardine per una sana concorrenza.

La speranza che vengano sanzionate a questo punto le compagnie telefoniche in maniera molto dura.

SALDI ESTIVI: 1 LUGLIO PARTONO GLI SCONTI, MA NON CI SARA’ CORSA ALL’ACQUISTO. LE VENDITE SARANNO IN LINEA CON LO SCORSO ANNO ECCO LE REGOLE PER FARE ACQUISTI SICURI ED EVITARE FREGATURE

 

Come ogni anno,  il Codacons mette in guardia i consumatori da possibili fregature, e diffonde i consigli utili per fare acquisti in sicurezza durante i saldi:

  1. Conservate sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono cambiare. Il negoziante è obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare. Se il cambio non è possibile, ad es. perché il prodotto è finito, avete diritto alla restituzione dei soldi (non ad un buono). Avete due mesi di tempo, non 7 o 8 giorni, per denunciare il difetto.
  2. Le vendite devono essere realmente di fine stagione: la merce posta in vendita sotto la voce “Saldo” deve essere l’avanzo di quella della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino.
  3. 3. Nei giorni che precedono i saldi andate nei negozi a cercare quello che vi interessa, segnandovi il prezzo; potrete così verificare l’effettività dello sconto praticato ed andrete a colpo sicuro, evitando inutili code.
  4. Consigli per gli acquisti. Cercate di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio. Valutate la bontà dell’articolo guardando l’etichetta che descrive la composizione del capo d’abbigliamento (le fibre naturali ad esempio costano di più delle sintetiche). Diffidate dei marchi molto simili a quelli noti.
  5. 5. Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi. Un commerciante, salvo nell’Alta moda, non può avere, infatti, ricarichi così alti e dovrebbe vendere sottocosto.
  6. Servitevi preferibilmente nei negozi di fiducia o acquistate merce della quale conoscete già il prezzo o la qualità in modo da poter valutare liberamente e autonomamente la convenienza dell’acquisto.
  7. Negozi e vetrine. Non acquistate nei negozi che non espongono il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato. Il prezzo deve essere inoltre

esposto in modo chiaro e ben leggibile. Controllate che fra la merce in saldo non ce ne sia di nuova a prezzo pieno. La merce in saldo deve essere separata in modo chiaro dalla “nuova”. Diffidate delle vetrine coperte da manifesti che non vi consentono di vedere la merce.

  1. Prova dei capi: non c’è l’obbligo. È rimesso alla discrezionalità del negoziante. Il consiglio è di diffidare dei capi di abbigliamento che possono essere solo guardati.
  2. Pagamenti. Nei negozi che espongono in vetrina l’adesivo della carta di credito o del bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi.
  3. 10. Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi al Codacons, oppure chiamate i vigili urbani.

 

 

                                                                                                      CODACONS VDA

UFFICIO STAMPA

ONLINE IL DECIMO NUMERO DEL GIORNALINO DEL CODACONS

Gentilissimo/a,

Sperando di farLe cosa gradita La invitiamo a leggere il decimo numero del Gazzettino del Codacons Vda al seguenti link:

GAZZETTINO n.10

 

Cordiali Saluti.

Codacons Valle d’Aosta.